Attenzione I Cookie vengono utilizzati per fornire la migliore esperienza all'utente. Se continui, diamo per scontato che accetti di ricevere i Cookies da questo sito. Per maggiori informazioni potrai verificare su questa pagina Cookie Policy. Se vuoi proseguire premi OK

Ogni vino ha il suo bicchiere: guida al giusto abbinamento

09/14/2016
da Luciano Bandinelli
il bicchiere giusto per ogni vino

Guida all'abbinamento del vino al giusto calice. In un articolo di qualche tempo fa abbiamo parlato dell'importanza di bere un buon vino in bicchieri di cristallo e vi abbiamo spiegato quanto la scelta del giusto bicchiere sia importante. E' fondamentale raggiungere il miglior compromesso tra la necessità di esprimere tutti gli aromi del vino ed il pericolo di disperderli troppo.
Messi dunque al bando bicchieri di carta o di plastica, abbiamo capito che il bicchiere è lo strumento che ci permette di esaltare la personalità e la caratteristica di un vino. Appurato che il cristallo sia la scelta migliore a questo punto cerchiamo di capire come si abbina ogni vino al suo bicchiere ideale. Più di ogni altra cosa la forma è ciò che conta: di bicchieri ce ne sono davvero tanti e l'errore è dietro l'angolo…

Ad ogni vino il suo bicchiere

- VINI BIANCHI. Per i vini bianchi o rosati giovani e freschi con un calice a Tulipano non si sbaglia mai. La tipica svasatura permette al vino di arrivare prima alla punta della lingua, esaltando la dolcezza e solo dopo sulle pareti della bocca, sensibili all'acidità. Per i bianchi più maturi e strutturati invece bisogna optare per il Renano. Più ampio del tulipano permette di cogliere meglio gli aromi più complessi.

- VINI ROSSI. Il Renano si adatta bene anche ai vini rossi giovani, la pancia larga permette al vino di ossigenare bene. Una delle regole principali è che più un vino rosso è maturo e affinato in legno, più il bicchiere deve farsi ampio per far uscire gli aromi e esaltarne i profumi al naso. Il Ballon è perfetto per vini eleganti e strutturati, tanto più se di lungo invecchiamento. Attenzione però non fatevi prendere da manie di grandezza, un bicchiere troppo grande rischia di disperdere troppo gli aromi del vino.

- VINI DA DESSERT. Con i vini dolci e con passiti, invece, il calice si fa più piccolo prima di tutto per la minore quantità che devono contenere. La forma è regolare e leggermente bombata per attenuare la sensazione di stucchevolezza e per far sì che gli aromi si concentrino sul naso.

- BOLLICINE. Ormai si cominciano a servire sempre più spesso le bollicine in bicchieri da vini fermi. Bisogna sempre stare al passo coi tempi ma la flute resta sempre una garanzia. Più largo in basso e allungato nella parte superiore, questo calice permette il costante sviluppo dell'anidride carbonica che porta con se tutti i profumi e la sensazione pungente al naso. Per gli spumanti dolci invece scegliete una coppa.

Adesso sapete quale bicchiere scegliere per il vostro vino, ricordatevi solo di riempirli per un terzo e soprattutto non versate il vino sulla tovaglia!

--> La Grotta del Cristallo Set Calici Degustazione

--> Contattaci per la personalizzazione dei tuoi calici

--> Perchè è importante bere il vino nel cristallo

Commenti

Mi è piaciuta molto l'immagine con raffigurate tutte le varie tipologie di bicchieri da vino. Luciano continua con articoli di alta qualità come questo I contenuti per sviluppatori sono su
bicchieri da vino
You can download 7000000 Tracks, high Quality 320kbbs.
Beatport, Traxsource and FLAC 14TB. Private FTP
All Genre House, Club, Dance, Minimal, Psy-Trance, Dubstep....
http://0daymusic.org/premium.php
Nuovo messaggio